Google My Business: come ottimizzare la visibilità di un’azienda su Google

Con Google My Business (attivo da giugno 2014) le aziende possono essere presenti su Google, Google Maps e G+ e gestire la propria  visibilità in modo molto semplice. Google My Business fornisce una serie di opportunità e permette praticamente di avere da una unica dashboard la la gestione della propria scheda attività eliminando Google Places for Business che cozzava con le pagine Google + Local.

Avere una buona gestione della propria pagina Google permette di avere una migliore visibilità sul motore di ricerca come azienda (in particolare sul lato destro quando si digita il nome della nostra attività: quella l’interfaccia di informazioni visualizzata sul lato destro di ogni ricerca organica viene chiamata” Knowledge Graph”).

La procedura porta comunque sia nel caso di attività locali che di brand alla creazione di una pagina Google Plus.  

NB: Bisogna sempre avere un account Gmail per effettuare la procedura.

creazione pagina google plus

 

Nel caso di Esercizio Pubblico o Area Coperta dal servizio Google verifica che l’attività non sia già presente su Google.

verifica presenza attività su google

 

Se l’attività locale è presente permette di farne la rivendicazione tramite la ricezione di una cartolina con un codice o tramite una telefonata.

Google in tutti i casi crea una pagina Google Plus (sia che si tratti di Esercizio Pubblico, di Area Coperta dal Servizio che di Brand) che ha comunque degli indubbi vantaggi per il posizionamento e la ricercabilità dell’azienda sul motore di ricerca, in particolare per i risultati locali (ecco un link di approfondimento)

Da una unica Dashboard per un account Gmail sarà possibile gestire e creare pagine G+.

gestione pagine g+

 

Selezionando gestisci attività (nel caso di una pagina già rivendicata) potremo lavorare per tutti quegli aspetti che permettono di migliorare la visibilità su Google, su Google Maps e G+, che costituiscono un circolo virtuoso per essere ricercati dai nostri potenziali clienti.

pannello google my business

 

Andando su “modifica” possiamo lavorare per l’ottimizzazione della nostra scheda attività:

- modificare il nome attività così per come apparirà su Google: un suggerimento non deve essere sovra ottimizzato di parole chiave, ma contenere la ragione sociale e al massimo una descrizione es. “Edimedia Srl Agenzia Pubblicitaria”

– gestire il posizionamento del cursore su Google Maps

– inserire tutte le informazioni di contatto: telefoni, email, sito, ecc

categorie: è una sezione molto importante perchè permette di categorizzare bene la nostra attività e dunque renderla più facilmente ricercabile su Google. Bisogna scegliere tra le categorie proposte da Google. Il mio suggerimento è di dedicarci un pò di tempo, fare diverse ricerche tra le categorie proposte, ritornare periodicamente e vedere se vi sono nuove categorie o se ce ne vengono in mente altre che al momento in cui ci stavamo lavorando non pensavamo.

categorie e orari attività google

 

– altra sezione molto importante ai fini della visibilità e ricercabilità è le parte immagini e descrizione. Le immagini come Google stesso ci dice sono quelle che appariranno nella ricerca Google associata alla nostra scheda e Maps, dunque è una sezione molto importante ai fini della nostra attività in quanto molti utenti fanno ricerca tramite immagini. Ricordiamo sempre di rinominarle bene e non lasciare il nome del JPG o PNG al caso. Dunque un potenziale cliente potrà già fare una sorta di tour virtuale già prima di recarsi da noi. Nella descrizione inoltre possiamo presentare la nostra attività, cerchiamo di dare una descrizione calorosa, accattivante, vera della nostra attività usando le giuste parole (chiave), magari un link al nostro sito web. Una funzionalità interessante è che nella parte di editing possiamo avere alcune opzioni di formattazione testo tra cui: bold, corsivo, sottolineato, ecc

immagini e descrizione google

 

Ritornando al pannello My Business e dunque completate le informazioni (per ora) e immagini della nostra attività, ci troveremo davanti la possibilità di:

gestire direttamente la pagina G+ dell’azienda

– visualizzare subito i dati di Google Analytics della propria attività (è un link al nostro GA)

pannello my business

 

– visualizzare i dati statistici della scheda

– gestire le recensioni legate alla scheda Google. L’utente infatti può lasciare o una valutazione una sorta di voto con le stelline, o dare una recensione. Dal pannello l’azienda che ha rivendicato la scheda può rispondere, ringraziare, ecc. Le recensioni degli utenti possono essere di 2 tipi: recensioni di utenti Google (dunque che hanno un account su Google) o provenienti dal web (sono recensioni che Google ritiene pertinenti con la nostra attività provenienti da siti di terze parti come spiega in questo link). Google oltre a darci la possibilità di rispondere alle recensioni ci dà qualche suggerimento su come incrementare le recensioni (ecco il link). Sempre nella sezione recensioni, vi è una sezione dedicata all’analisi delle stesse, con un pannello grafico molto semplice che ci permette di avere a colpo d’occhio una analisi statistica.

statistiche recensioni video youtube google my business

 

– Google ci dà la possibilità in “attira un maggior numero di clienti” di attivare delle campagne AdWords (con l’eventuale supporto da parte loro)

– ci permette di gestire il canale YouTube associato alla nostra attività. YouTube merita una analisi a parte, ma anch’esso è fondamentale ai fini della visibilità, dunque ogni video deve essere ottimizzato e ben descritto oltre che linkato.

– Ultima voce è l’Hangout ovvero la possibilità di effettuare delle videochiamate con i propri followers e invitare altre persone tramite email (Gmail). Questa funzionalità è molto interessante, ad es. per attività che fanno corsi, aggiornamenti, nuove funzionalità d’uso su prodotti, ecc

Molto importante è poter gestire la pagina Google Plus (Local o Brand) della propria attività. Ecco alcuni suggerimenti:

personalizzare l’URL della pagina G+ (ecco come fare) e cercare di ottenere dei fans

postare periodicamente utilizzando degli# pertinenti all’argomento del post rimandando ove utile al nostro sito web anche nel testo (dunque link verso il nostro sito) 

collegare la tua pagina Google+ e il Suo sito web: è un ottimo metodo per indirizzare il traffico a una pagina. Ulteriori informazioni su come collegare una pagina e un sito web.

Alla prossima!

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Email
Print